top of page

Come mantenere viva l’Auto motivazione

Si sente parlare di Auto Motivazione, ma a cosa serve e come svilupparla?

In questo articolo vedremo nel dettaglio perché è una delle risorse più importanti per raggiungere un obiettivo e uno degli elementi essenziali per il Presence Factor, per sviluppare una professionalità autentica.


Indice


Cosa è l’Auto Motivazione


L’Auto Motivazione consiste nel motivare sé stessi, cioè nella capacità di indirizzare positivamente le proprie emozioni al raggiungimento di determinati obiettivi.

La Motivazione è strettamente collegata al mondo delle emozioni. Il termine emozione deriva dal latino ex-movere, cioè “muovere da”. Le emozioni sono segnali che partono dall’interno della persona e rappresentano una spinta verso un obiettivo. Questo accade sia per le emozioni sgradevoli (rabbia, tristezza ecc.), che possono essere elaborate e “trasformate” in un impulso più costruttivo (anziché distruttivo) per conseguire un determinato cambiamento (per esempio, migliorare la qualità di una relazione insoddisfacente), sia per le emozioni piacevoli (felicità e gioia, ecc.), che possono essere usate come una sorta di “energia” per raggiungere i propri obiettivi.


L’Auto Motivazione è un’abilità che ci permette di svolgere con impegno e determinazione anche quei compiti o attività che abbiamo poca voglia di affrontare.


Soprattutto quando un lavoro è ripetitivo, noioso, complesso, trovare il giusto approccio e strategia per realizzarlo vuol dire aumentare la probabilità che venga svolto.

Avere  motivazioni che ci spingono a compiere una determinata attività è per questo importante.

Se motivati, riusciamo ad aumentare sia la quantità di lavoro svolto che la sua qualità. Riusciamo inoltre ad essere più costanti, tenaci e determinati nel portare a termine le attività senza farci scoraggiare da ostacoli e fallimenti.


Due tipi di motivazione

Esistono 2 tipi di motivazione:

  • la motivazione intrinseca

  • la motivazione estrinseca


La motivazione intrinseca deriva da fattori interni come interessi, passioni e obiettivi personali da raggiungere. Le attività che svolgiamo motivati da questo tipo di motivazione sono quelle che ci appassionano o che ci divertono, non perché ci sentiamo obbligati a farle


La motivazione estrinseca è generata da fattori esterni come il salario, i benefit, i complimenti o i riconoscimenti. Molte delle attività che svolgiamo durante il lavoro sono spinte da questo tipo di motivazione. Questo non significa che non ci siano motivazioni intrinseche nel nostro lavoro, poiché spesso si tratta di una combinazione di entrambe le forme di motivazione.



L’Auto Motivazione e l’Intelligenza Emotiva

Secondo Goleman, l’Auto Motivazione è una delle competenze che compongono l’Intelligenza Emotiva, ossia una serie di capacità e competenze che guidano l'individuo soprattutto nel campo della leadership, permettendo ad un individuo di riconoscere, distinguere, etichettare e gestire le emozioni proprie e degli altri.


Per Goleman, alla base dell’Auto Motivazione vi sono almeno quattro elementi:

  • la spinta alla realizzazione di sé, come impulso a migliorare o a soddisfare uno standard di eccellenza;

  • l’impegno, come adeguamento agli obiettivi di un determinato gruppo od organizzazione;

  • l’iniziativa, cioè la prontezza nel cogliere le occasioni;

  • l’ottimismo, ovvero la costanza nel perseguire gli obiettivi nonostante gli ostacoli e gli insuccessi.


Quando usare l’Auto Motivazione

Ti sei mai chiesto come sarebbe poter affrontare ogni attività con un costante livello di energia e motivazione? È naturale sentirsi motivati quando si tratta di fare qualcosa che amiamo, ma cosa succede quando ci troviamo di fronte a compiti noiosi, complessi o impegnativi? È in queste situazioni che spesso la nostra motivazione vacilla, e diventa cruciale scoprire gli strumenti e le strategie giuste per rinvigorirla e trovare la spinta necessaria per portare a termine i compiti. Ed è qui che entra in gioco l'auto motivazione.


Come aumentare e mantenere la tua Auto Motivazione

Esistono 2 strategie per aumentare la tua motivazione:

  • rendere l’attività più intrinsecamente interessante (vedi motivazioni intrinseche);

  • è abbinare dei premi (vedi motivazioni estrinseche) al completamento positivo dell’attività.

Come abbiamo già visto, il modo migliore di attivare l’Auto Motivazione è combinare insieme queste due strategie.

Ecco le migliori tecniche per mantenere la tua Motivazione e raggiungere i tuoi obiettivi.


Rifletti sul Significato dell'Attività

Per evitare di percepire un compito come inutile, considera la sua utilità e il beneficio che altre persone possono trarre dal prodotto/servizio che stai realizzando.


Cambia Approccio e Attitudine

Guarda ai compiti indesiderati da una prospettiva diversa. Ad esempio, se devi affrontare delle mansioni noiose ma necessarie, considera come queste possano farti crescere come persona disciplinata e responsabile.


Dividi il Lavoro

Affronta un compito impegnativo suddividendolo in passi più gestibili. Questo ti aiuta a non sentirti sopraffatto dalla mole di lavoro, semplifica il processo e ti permette di congratularti con te stesso ogni volta che completi una parte. Questo incrementa il morale e la motivazione a continuare.


Imposta Obiettivi Chiari

Definire degli obiettivi è essenziale, poiché ti dà una direzione e un senso alla tua vita o al tuo lavoro. Rendere specifici gli obiettivi può dare valore anche a compiti che altrimenti potrebbero sembrare poco gratificanti, poiché contribuiscono al raggiungimento di ciò che desideri.


Assumi la Responsabilità Pubblica

Assumere pubblicamente l'impegno per un lavoro aumenta la probabilità che venga portato a termine. La coerenza è fondamentale, e nessuno vuole essere visto come irresponsabile.


Evita la Procrastinazione

Rimandare compiti quando la motivazione è bassa può complicare ulteriormente le cose. Fai in modo di non procrastinare, affrontali appena possibile.


Gestisci il Tempo con Efficienza

Una buona gestione del tempo e una pianificazione accurata delle attività sono fondamentali per organizzarti, trovare la motivazione necessaria e portare a termine i compiti.


Coltiva un Pensiero Positivo

Cerca di circondarti di persone positive e adotta tu stesso un atteggiamento positivo. Quando credi di poter raggiungere un obiettivo, la motivazione per farlo cresce notevolmente.


Scambia Mansioni con Colleghi

Se possibile, considera lo scambio di compiti indesiderati con colleghi a cui potrebbero piacere di più.


Pondera le Conseguenze Negative

Rifletti sulle possibili conseguenze negative di non completare un lavoro. Questo può includere lamentele, rimproveri o sanzioni, che possono aumentare la motivazione a completare il compito.


Tieni Traccia dei Tuoi Progressi

Mantieni un diario dei momenti in cui sei riuscito a motivarti per portare a termine un compito o per continuare su una certa strada. Questo diario sarà un valido aiuto quando la motivazione è bassa.


Ricompensati

Fai un patto con te stesso prima di iniziare un'attività: stabilisci una ricompensa per te stesso in caso di completamento positivo. Questo rende l'attività più stimolante e fattibile.

Conclusioni


Restare motivati è la soluzione per poter raggiungere un obiettivo. Mettendo in pratica queste tecniche potrai farlo con impegno e serenità.


Ogni tua esperienza può arricchire e migliorare la vita di altri. Quello che ti manca è solo iniziare a far sentire la tua voce.

Se vuoi portare la tua Presenza professionale ad un livello superiore, ti aspetto qui.

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page