Perché Autostima e Successo sono legate?

Aggiornamento: 13 apr 2021

Parlare di Autostima senza menzionare il Successo non è corretto. Una delle coppie più antiche del mondo torna oggi alla ribalta, in un momento in cui il successo sembra essere agognato e raggiungibile per molte più persone rispetto a qualche anno fa.

In questo momento non tratterò del concetto di successo.

Sarebbe un ottimo punto di partenza chiedersi, in privato, cosa significhi per ognuno di noi (e, di conseguenza, tarare i nostri obiettivi su quell'idea che abbiamo abbandonando ispirazioni altrui che ci portano spesso frustrazione e incompletezza).

Vediamo invece come Autostima e Successo si sposano e si danno la mano, ogni momento della nostra vita.



Cosa è l'Autostima?


L'Autostima è, in poche parole,


il modo in cui ci vediamo e percepiamo il nostro valore


(se non hai ancora visto il mio ironico reel clicca qui, ti strapperò un sorriso).


A volte, però, capita che durante la nostra crescita alcuni "canali" percettivi si chiudano per alcuni fallimenti personali e l'autostima scende in picchiata (verso il basso) lasciandoci a piedi. Come avviene questo processo? In 3 semplici passi:


  1. davanti ad un errore, in un momento di impotenza, i nostri pensieri hanno la bella idea di dirci "telepaticamente" che "non siamo all'altezza della situazione".

  2. Di conseguenza, arrivano a corsa le nostre emozioni, che danno forza ai nostri pensieri, come a darci conferma che quanto detto dai nostri pensieri è realtà (in effetti è una delle realtà possibili, ma vogliamo sceglierla come nostra? ne siamo proprio sicuri?). E arrivano: rabbia, paura, frustrazione... aggiungo altro?

  3. Avanti azioni! Per confermare e dare forza ai pensieri e alle emozioni, arrivano le nostre azioni. Perché fare qualcosa se non mi sento all'altezza? Sbaglierò e sarà ancora più frustrante. Non sono abbastanza, per cui meglio non fallire.

Quello di cui non siamo spesso consapevoli è che un comportamento isolato non ci fa del male (in questo caso alla nostra autostima, ma vale per tutte le cattive o buone abitudini), ma se ripetuto e fissato a tutti i livelli del nostro essere (pensieri = mente, emozioni = anima, azioni = corpo) può porci in fase costante di bassa autostima o "blocco".


La paura del fallimento


A questo punto mi preme menzionare, solo in una breve pillola, la paura del fallimento.


Mi chiedo perché ancora oggi, visto che insegnamo agli algoritmi di intelligenza artificiale a imparare dagli errori e dall'ascolto dei dati (degli utenti, ossia esseri umani che si muovono nel web), continuiamo a non riconoscere a noi esseri umani il diritto di sbagliare per imparare.

Dalle scuole all'età adulta.

Non sto dicendo che possiamo sbagliare quanto vogliamo ("errare è umano, perseverare è diabolico" cit.). Penso che l'errore sia un momento fondamentale per la crescita e l'apprendimento - costante - di ogni essere umano, sul lavoro come nella vita privata.

Quando eravamo piccoli e imparavamo a camminare (andiamo proprio alle basi) non abbiamo forse avuto tutto lo spazio a nostra disposizione per cadere, rotolare, gattonare, picchiare il capo, piangere, ridere, aggrapparci? Forse qualcuno ci ha denigrato dicendoci che eravamo stupidi o "non all'altezza" perchè volevamo imparare a camminare?


E non è forse lo stesso quando lanciamo un business sul mercato per la prima volta, o lanciamo un sito, o apprendiamo una competenza mai "testata" prima d'ora?


Non mi dilungo, ma cominciamo a prendere le distanze dalla paura del fallimento. Concentriamoci invece sull'aumentare la disponibilità all'apprendimento. Ossia il saper riconoscere un momento di crescita in ogni errore che viviamo (ogni errore è una opportunità - e lo dice una persona che di errori ne ha commessi a testa alta). Aggiungerei, con l'atteggiamento di un neonato che scopre il mondo (sì, anche a 70 anni!).


Il Successo ama l'Autostima


Il Successo è proporzionalmente collegato all'Autostima. Non è un caso se chi crede in se stesso ha anche successo nella vita.


Ribadisco: ognuno ha la sua idea di successo. Ma, generalizzando possiamo assumere che più una persona crede in se stessa, meno problemi avrà nel raggiungere gli obiettivi che si prefigge.


Perché quando i nostri pensieri, emozioni e azioni affrontano le sfide con positività e con un approccio "opportunità in arrivo" , il successo è solo un obiettivo "organizzato" e raggiungibile nei passi identificati con attenzione e dedizione.


Perchè parlo di Autostima se faccio personal branding e strategie per lanciare Imprenditrici sul mercato?


Parlo di autostima perchè ascoltando le mie clienti, mi rendo conto che spesso mancano le basi. Vedo grandi talenti offuscati da una bassa autostima. Come lo capisco? Difficoltà nel darsi un prezzo orario, per esempio.

Per questo ho pensato di dare spazio all'autostima e a come tenerla a livelli alti e sani, perchè è la base per il mio lavoro e la mia missione.


Autostima Booster per mantenere l'autostima a livelli alti e sani


Per contribuire al mantenimento di livelli alti e sani di Autostima ho creato l'Autostima Booster.

Cosa è?

L'Autostima Booster è una challenge per innamorarsi di se stesse. Ogni venerdì di febbraio (non potevo scegliere mese migliore, no?), lancio su Instagram un ingrediente da "allenare" per:

  1. riconoscere il nostro valore,

  2. liberare il nostro valore,

  3. cominciare a parlare del nostro successo in termini concreti e raggiungibili.

Se vuoi cominciare subito, non perdere tempo!


Registrati qui, l'Autostima Booster è gratuito!





Ti aspetto ogni venerdì di febbraio su Instagram (dalle 9).


 

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi scoprire di più su di me, clicca qui!


Vorresti fissare un obiettivo facilmente raggiungibile? Prenota una sessione di coaching con me. Potremo abbinarlo ad una delle mie consulenze, combinando stile e coaching o business.


Ma prima, clicca qui per fissare la tua consulenza gratuita di 30' (non vedo l'ora di conoscerti).


Ti aspetto.

Lisa

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti